Foto

Queste foto delle Officine Lenzi sono un racconto per immagini che vuole narrare la loro evoluzione.

Le foto storiche delle Officine sono tratte, in parte, dall’archivio del Comune di Lucca, quando negli anni ’50 le ex Lenzi erano attive.

Ci sono anche le foto dell’area allo stato attuale e da visuale panoramica.

Ringraziamo i signori Doriano Buonatesta, ex dipendente delle fonderie Magni, e Carlo Raggianti che ci hanno fornito alcune testimonianze.

Ci piacerebbe coinvolgere chi fosse in possesso di foto storiche del luogo e volesse condividerle con noi, inviandole al nostro indirizzo e-mail.


Foto Storiche

Foto Officine Lenzi da Archivio Fotografico Lucchese

foto officine lenzi



4 Responses to “Foto

  • Sono l’ ultimo luigi Magni figlio di Raffaello ultimo fonditore della premiata fonderia Magni Luigi e Figlio iniziata a S.Quirico di Valleriana (Pescia) nel 1822 con Luigi e trasferitasi a S. Concordio Lucca nel 1875 e continuata in padre e figlio fino al 1965.
    Ho vissuto anche la storia delle OFFICINE MECCANICHE LENZI e la sua sirena mi diceva di alzarmi per andare alla scuola “Carlo del Prete” e poi “Istituto Giorgi”. Nel 1959 sono andato in Lombardia dove attualmente risiedo.
    Per me sono dei bellissimi ricordi che non dimentico.

  • Salve!
    Vi segnalo di avere linkato il vostro sito al mio Blog fotografico SCATTI sotto la voce ” Special Guest”.
    Mi sembrava doveroso far conoscere questa realtà e queste problematiche ad un pubblico più ampio.
    http://mauropucci.blogspot.com

  • Salve!
    Vorrei precisarvi che le foto relative alle Fonderie Magni sono state messe a disposizione dal Sig. DORIANO BUONATESTA ex dipendente delle fonderie stesse.

  • Io ero un bambino ma sentivo parlare delle Officine Meccaniche LENZI dall’età della ragione :Mio padre è entrato a lavorare come operaio saldatore alla Lenzi nel 1943 fino alla chiusura la sua storia è bella e vastissima …pubblicare queste foto è stato grandioso spero che chi metterà mano alla ristrutturazione delle officine lasci almeno un segno visibile dell’opera che è stata negli anni… Fabrizio M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *